FALLACIAE: le carte delle fallacie a fumetti
Da usare:
- per imparare divertendosi
- come strumento didattico
- per sfidarsi tra amici (un po' nerd)
- per aver sempre ragione
- in 100 altri modi creativi!

In questo mazzo: 1 Affermazione del conseguente - 2 Negazione dell'antecedente - 3 Fallacia dello scommettitore - 4 Fallacia dell'accusatore - 5 Conversione illecita - 6 Assunzione esistenziale - 7 Divisione - 8 Argomentum ad logicam - 9 Accidente - 10 Argomentum ad ignorantiam - 11 Falso dilemma - 12 Plurium interrogationum - 13 Fallacia del Nirvana - 14 Spostare i pali - 15 Due per zero fa zero - 16 Classificazione erronea - 17 Cherry picking (raccolta delle ciliegie) - 18 Campione non rappresentativo - 19 Fallacia aneddotica - 20 Piano inclinato - 21 Post hoc ergo propter hoc - 22 Anfibolìa (ambiguità grammaticale) - 23 Revoca della definizione - 24 Accento - 25 Fallacia del permaloso - 26 Ignoratio elenchi - 27 Argomento fantoccio - 28 Argomentum ad verecundiam - 29 Argomentum ad hominem, abusivo - 30 Argomentum ad hominem, circostanziale - 31 Avvelenamento del pozzo - 32 Fallacia della correttezza politica - 33 Tu quoque - 34 Argomentum ad baculum - 35 Argomentum ad misericordiam - 36 Eufemismo (linguaggio emotivo) - 37 Argomentum ad populum - 38 Argomento circolare - 39 Fallacia dei costi sommersi (irrecuperabili) - 40 Argumentum ad temperantiam.

Perché le fallacie?

 
Le fallacie argomentative sono errori che si nascondono nelle argomentazioni e nei ragionamenti. Un ascoltatore distratto o impreparato spesso non ci fa caso e rischia di prendere per valido ciò che in realtà è ingannevole.
Abili e maliziosi persuasori possono quindi sfruttare le fallacie per prevalere, in una discussione, su chi invece sta argomentando in un modo rispettoso della logica. Ma le fallacie non sono sempre consce: è possibile anche incorrere in una fallacia senza rendersene conto, e in questo caso si rischia di ingannare sé stessi.

Conoscere le fallacie è quindi importante per controllare la correttezza delle proprie e altrui argomentazioni e per evitare le trappole dei manipolatori.

Smascherare gli inganni sarà più facile e divertente conoscendo i nomi dei diversi tipi di fallacie, e nel loro piccolo queste carte vogliono spesso anche suggerire come replicare alle argomentazioni ingannevoli.

Perché le carte?

 
Le carte sono un formato particolarmente congeniale alla trattazione delle singole fallacie. Esse sono per loro natura complete e indipendenti, ma anche modulari, così che nuovi mazzi con nuove fallacie potranno essere facilmente integrati in futuro.

Le carte sono piacevoli da sfogliare. Inoltre, a differenza delle pagine dei libri, le carte possono essere mischiate e distribuite a persone (gruppi) diversi, nell'ambito di un'attività ludica o didattica, o in un lavoro di squadra.

Perché i fumetti?

 
Il fumetto costituisce il principale punto di forza e la vera novità di queste carte.

Anzitutto è in grado di attirare immediatamente l'attenzione ben più di un testo scritto, ma soprattutto, nelle intenzioni degli autori, dovrebbe veicolare i concetti in maniera chiara, con un linguaggio semplice e spesso con effetti umoristici.

L'approccio visivo consente un interessante vantaggio cognitivo, facilitando la comprensione e la memorizzazione dei concetti.

Scopri come usare le carte Scopri come acquistarle

Crediti e ringraziamenti

 
CREDITI
Mauro Mosconi: ideazione, cura e contenuti - Simone Riccardi: illustrazioni - Gabriele Malara: Studi preliminari - Psycomix S.r.l.: design, layout e web - Litos S.r.l.: Stampa.

 
RINGRAZIAMENTI A:
Paolo Riccardi per il management; Emanuele Richini per il supporto alla stampa; Jacopo Bodini, Marianna Bodini, Clara Davite, Fabiano Ferrari, Giansanto Mosconi e Sara Laboranti per i preziosi suggerimenti; Gianantonio Confalonieri per il supporto web; Sara Boccaletti, Valerio Marco Ciampi, Giuseppe Crea, Caterina Lo Presti, Valentina Marino Gambazza, Caterina Mezzadra, Eleonora Pistis, Arianna Santoro, Marco Zuffada per le attività di promozione, insieme a vari studenti del corso di Persuasive Design tenuto dal prof. Mosconi nell'ambito della laurea specialistica in Comunicazione Digitale dell'Università di Pavia.